indietro

RAGAZZI NEWS n. 43 - Buon compleanno, Walt Disney!

Oggi, mercoledì 5 dicembre, é nientemeno che il compleanno o meglio l'anniversario della nascita (100 anni!) del papà di tutti quei personaggi, da Paperino a Topolino, a Pippo, che da decenni girano per le nostre case e ci fanno compagnia nelle lunghe e fredde sere invernali o negli afosi pomeriggi estivi, saltando fuori dalle pagine dei diversi almanacchi; con i loro "slurp!", "ops", "arghhhhhh", "splam" e chi più ne ha più ne metta!

L'infanzia

TopolinoMa lasciamo per un attimo da parte le fantastiche storie dell'intelligentissimo topo o le sventure del papero più sfortunato del mondo per tuffarci nella Chicago d'inizio secolo; per scoprire qualcosa di più su quello che può essere considerato uno dei più grandi creativi del nostro secolo.

Walt Disney era il quarto figlio di Elias Disney e Flora Call. Dopo di lui, nel 1903, nascerà ancora una bambina, Ruth Flora. La vita, per lui, dall'inizio, non é per niente semplice, soprattutto quando la famiglia, dalla città, si trasferisce a Marceline, nel Missouri.

Walt DisneyQui il piccolo Disney si ritrova a dover lavorare duramente per poter dare una mano alla famiglia. Altro che corse spensierate nei campi e nei prati, o giochi nei boschi. Nell'autunno 1909, due dei fratelli di Walt, Herbert e Raymond, partono e nello stesso inverno il padre si ammala. La fattoria viene venduta e la famiglia si trasferisce a Kansas City. Il vecchio Disney ottiene l'appalto per la distribuzione di due giornali, il Morning Times e l'Evening and Sunday star, e sono il piccolo Walt, con suo fratello Roy, ad alzarsi tutte le notti per occuparsi delle consegne, prima di andare a scuola.
Anni dopo lo stesso Walt Disney, ormai adulto, ricorderà i brevi pisolini, ritagliati quaragazzo e là, appoggiato a un muro o su un angolo della strada, prima di immergersi nei libri e nelle interrogazioni! Nel 1919, ormai diciottenne e in cerca della propria indipendenza, lavora per un mese alla Pressmann-Rubin, un'agenzia pubblicitaria. Non molto a lungo, quindi. Ma sono trenta giorni importantissimi perché é in questa occasione che conosce un certo Ubbe Ert Iwerks, un bravissimo disegnatore. Nel periodo successivo troviamo Walt Disney presso la Kansas City Ad, una società che si occupa d'animazione.

I primi cartoni

Ubbe Ert IwerksNulla rispetto ai cartoni che, all'epoca, si producevano a New York. Walt, con l'amico Ubbe, che lavora con lui nella stessa azienda, fa i suoi primi esperimenti con una cinepresa presa in prestito, in un garage sotto casa, nei ritagli di tempo. All'inizio degli anni Venti, con l'aiuto del fratello Roy, riesce ad aprire un piccolo studio. I primi esperimenti, sebbene molto primitivi, sono degni di essere ricordati: i "Laugh-o-grams" e "Oswald The Lucky Rabbit", una sorta di incrocio tra Felix The Cat, di Otto Messmer, e il più noto Topolino.
OswaldNella casa di produzione Universal trova un appoggio per la distribuzione.
Le cose vanno bene finché l'Universal viene gestita da Margareth Winkler, una giovane donna con cui Disney e Ubbe hanno un'ottimo rapporto, tanto da poter allargare il proprio studio d'animazione assumendo nuove persone.
TopolinoLe cose precipitano quando la Winkler sposa un certo Walter Mintz che, di fatto, prende in mano gli affari della Universal. Mintz taglia brutalmente gli stipendi e, come se ciò non bastasse, Oswald, il personaggio per ora più famoso creato da Disney e co. diventa, legalmente, di proprietà della casa di produzione. Molti collaboratori di Disney se ne vanno. Rimangono solo gli amici degli inizi.
Coloro che si erano buttati a pesce e con entusiasmo nell'avventura, consapevoli dei rischi: Les Clark, Johhny Cannon, Hamilton Lusky e, ovviamente, l'amico Ub. Nel frattempo sia il fratello Roy che Disney si sposano. Walt con una delle sue dipendenti, Lillian Bounds che, con discrezione, sarà una delle persone più importanti nella vita del cartoonist. prosegui la lettura dell'articolo

-le immagini pubblicate sono Walt Disney Company-

pagina 1 di 2
Paragrafi
L'infanzia
I primi cartoni
Nasce Mickey Mouse
Biancaneve e i sette nani
Pippo e gli altri
Scheda
Mickey Mouse
Approfondimento
Produzioni Disney

stampa questa pagina stampa questa pagina
link di Girotondo link Girotondo su Walt Disney
archivio degli articoli archivio degli articoli precedenti

GiroNEWS

torna all'home page di GiroNEWS
avanti