indietro

RAGAZZI NEWS n. 55 - Snoopy: un americano a Roma

Snoopy a RomaIl Palazzo delle Esposizioni (Roma) dal 24 aprile al 30 giugno, ospita una grande mostra intitolata "W SNOOPY", dedicata al più amato bracchetto dei fumetti. Snoopy nasce nel 1950 dalla penna di Charles M.Schulz, di recente scomparso, come il cagnolino compagno di giochi di Charlie Brown.
SnoopyDa prima personaggio complementare al suo piccolo padrone, col tempo emerge con la sua personalità dirompente e acquista, a poco a poco, una sua autonomia nella striscia e negli affetti dei lettori. Oggi é una vera ed indiscussa star.
W SNOOPY vuole offrire ai suoi visitatori, grandi e piccini, uno spaccato sul mondo dei Peanuts e ricchi approfondimenti sul personaggio diventato protagonista indiscusso. Molte le possibilità di interazione dei visitatori con la mostra.

Due parole sul percorso della mostra

PeanutsPrima sala - il visitatore si trova da subito immerso nell'universo dei Peanuts. Ad accoglierlo, infatti, circondato da alberi disegnati da Schulz e riprodotti su pannelli traslucidi, c'é un gigantesco Snoopy sdraiato sulla cuccia rappresentato in una delle sue immagini più celebri ed indimenticabili.

SnoopySeconda sala - si accede proprio attraversando la grande cuccia. Qui il pubblico incontra le riproduzioni tridimensionali di tutti i Peanuts e, presentata su ampi pannelli, la famiglia di Snoopy. Al centro e agli angoli del salone sono collocate alcune spettacolari icone del mondo dei Peanuts. Lungo il corridoio il visitatore si trova immerso nel mondo dei sogni e dei travestimenti di Snoopy.
La vita e il percorso di Schulz sono raccontati attraverso una serie di pannelli. Un maxi schermo, dove vengono proiettati cartoni animati e contributi filmati, conclude la sezione.

Terza sala - sono ospitati: una galleria di pannelli che raccontano la storia di tutti i gadget SnoopyPeanuts, una ricca sezione multimediale con giochi innovativi e la possibilità di navigare in Internet e altri oggetti famosi che appartengono a Snoopy. A conclusione della mostra é collocato il banco del pro-shop, dove sono posti in vendita i prodotti di merchandising a marchio W SNOOPY.

SchulzSchulz e i suoi personaggi

Cosa rappresentassero i Peanuts nella sua vita, Schulz lo spiegò chiaramente in un'intervista: "Perché i musicisti compongono sinfonie e i poeti scrivono poesie? Lo fanno perché per loro la vita non avrebbe alcun significato se non lo facessero. Questo é il motivo per cui disegno i miei fumetti: é la mia vita". E lo dimostra il fatto che una clausola nel suo contratto prevede che i personaggi muoiano con il loro creatore.

Charlie BrownInfatti, fin dagli esordi, egli ripeteva: "Quando non potrò più disegnare, non voglio che nessuno prenda il mio posto. Charlie Brown, Snoopy, Linus, Lucy e gli altri miei personaggi usciranno di scena con me".
E così é stato. LucyCharles Monroe Schulz é morto il 13 febbraio 2000, all'età di 77 anni, colpito dal cancro, e assieme a lui sono uscite di scena anche le sue creazioni.

La lettera d'addio é stata affidata alla macchina da scrivere di Snoopy, il cane più amato del mondo, che seduto sulla sua casetta scriveva: "Cari amici, sono stato grato nel corso degli anni per la fedeltà dei nostri editori e il fantastico sostegno e l'amore che mi sono stati manifestati dagli appassionati del fumetto". E ancora: "Charlie Brown, Snoopy, Linus, Lucy! come potrò mai dimenticarli!"

Charles Monroe Schulz

SchulzMa vediamo di ripercorrere le tappe fondamentali della vita di questo grande autore, uno dei più significativi della nostra epoca, e dei suoi fumetti. Charles Monroe Schulz nasce il 26 novembre 1922 e, da subito, sembra destinato al fumetto poiché, appena nato, uno zio lo chiama Sparky, abbreviazione di Sparkplug, il cavallo di "Barney Google", striscia allora popolarissima.
Questo soprannome non lo abbandonerà più. La grande famiglia dei Peanuts (tradotto dall'inglese "noccioline") debutta il 2 ottobre 1950, data in cui la prima striscia esce su sette quotidiani americani.
In pochi anni i Peanuts diventano il fumetto più popolare del mondo. I suoi personaggi vengono pubblicati su 2293 giornali di 67 paesi, compaiono in programmi di animazione, nei film per il cinema, tra diari di scuola e raccolte di fumetti.

Charlie BrownDiventano persino oggetto di studio da parte di letterati, saggisti e psicologi in quanto, in un modo o nell'altro, fanno riflettere su quelli che sono i piccoli problemi di tutti i bambini (e non solo) di questo mondo.
E pensate che i nomi di Charlie Brown e di Snoopy sono stati dati al modulo lunare e al modulo di comando dellíastronave della missione "Apollo 10".

 

Approfondiamo Insieme - Il mondo dei Peanuts

Ma conosciamoli un po' meglio questi personaggi, che per 50 anni sono andati di pari passo con infanzia e adolescenza di milioni di bambini in tutto il mondo, ed andiamo a scoprire il mondo dei PEANUTS!

Velleda Minkusch

P.S. Hai qualche curiosità? Hai da proporre qualche Ragazzi News? SCRIVICI!

Paragrafi
Due parole sulla mostra
Schulz e i suoi personaggi
Charles Monroe Schulz
Approfondimento
Il mondo dei Peanuts

stampa questa pagina stampa questa pagina
link di Girotondo link Girotondo sul fumetto
archivio degli articoli archivio degli articoli precedenti

GiroNEWS

torna all'home page di GiroNEWS
avanti