indietro

Paragrafi
Le origini
Il nostro alfabeto

stampa questa pagina stampa questa pagina
link utili web-link utili sulla scrittura
archivio degli articoli archivio degli articoli precedenti

Legenda argomenti:
Storia - Politica
Universo
Scienze
Curiosità
Arte - Letteratura
Costume - Società - Spettacolo

COME & PERCHÉ n. 5 - Com'è nata la scrittura?

Oggi, la mia domanda di partenza é questa: Vi siete mai chiesti com'è nata la scrittura? Quando camminiamo per le strade della nostra città ci imbattiamo in moltissime scritte: sui manifesti appesi ai muri, sulle insegne, sui segnali stradali. Ma quando nasce la scrittura?

Le origini

La scrittura nasce tra i Sumeri, in Mesopotamia, nel 3000 a.C. e usa disegni stilizzati detti pittogrammi. Così per indicare una mandria si disegna una testa bovina, per scrivere grano si disegna una spiga e così via.

scritturaOvviamente questo modo di scrivere presentava delle difficoltà notevoli: infatti occorreva un disegno per rappresentare ogni cosa, sicuramente più di mille per riuscire ad articolare un dicorso mediamente complesso per iscritto. Per questo motivo i disegni incominciano ad assumere un valore diverso e ad indicare suoni e non più cose.

Pensiamo ai nostri rebus: per indicare il verbo "piantare" possiamo mettere vicino i disegni, anche stilizzati, di una pianta e la testa coronata di un re.
Come si può facilmente intuire ora i segni sufficienti per scrivere sono molto meno: circa seicento.

La scrittura dei Sumeri viene detta cuneiforme in quanto le parole sono formate da piccoli segni, incisi con un bastoncino dall'estremità a forma di cuneo, su tavolette di argilla. L'invenzione ben presto si diffonde in tutti i paesi vicini.

E il nostro alfabeto?

...Quello con cui ogni giorno abbiamo a che fare, sia che facciamo i compiti sia che mandiamo degli auguri di Buon Compleanno a un amico? Come tutti sanno il nostro alfabeto non è altro che un insieme di lettere: 21 per l'esattezza, a cui corrispondono suoni differenti. Giocando con tutte le combinazioni possibili, si ottengono le parole che appartengono alle diverse lingue europee moderne.

alfabeto fenicioMa chi ha inventato il nostro alfabeto? I Fenici che, verso il 1200 a.C., creano una lista di 22 segni che permette di riprodurre per iscritto tutti i suoni pronunciati, anche se solo consonanti.
Saranno infatti i Greci a ereditare l'invenzione fenicia e a perfezionarla, aggiungendovi le vocali. Non è un caso infatti che alfabeto sia una parola di origine greca: alfa e beta sono infatti le prime due lettere dell'alfabeto greco.
I Romani poi, nostri vicini antenati, adottano l'alfabeto "greco" per adattarlo alla resa scritta della loro lingua ufficiale: il latino.

Ciao a tutti e alla prossima!!!

Francesca Virgilietti

P.S. Hai qualche curiosità? Hai da proporci qualche Come e perché? SCRIVICI!

GiroNEWS

torna all'home page di GiroNEWS
avanti