indietro

pagina 2 di 2
Paragrafi
Flora e fauna

stampa questa pagina stampa questa pagina
link utili web-link utili sull'argomento
archivio degli articoli archivio degli articoli precedenti

Legenda argomenti:
Storia - Politica
Universo
Scienze
Curiosità
Arte - Letteratura
Costume - Società - Spettacolo

COME & PERCHÉ n. 52- Antartide: un continente da salvare?

AntartideLa temperatura media dell'Antartide é di -50, ma si può arrivare anche a -90. Insomma: non é proprio il luogo ideale per trascorrere una vacanza, a meno di non essere fortemente appassionati all' "argomento", o per metter su casa.

Flora e fauna

fitoplanctonLe cose potrebbero funzionare meglio nel caso di creature acquatiche. Infatti, rispetto alle superfici desolate e disabitate, le acque antartiche sono ricche di sostanze nutritive. Grazie al gioco delle correnti, salgono in superficie una grande quantità di sali minerali ed altri elementi utili alla vita.Le bassissime temperature, che facilitano la solubità dei gas, garantiscono una notevole presenza di ossigeno e di anidride carbonica. Pensate che certi pesci sono fatti in modo tale da poter, diciamo, "respirare" sott'acqua, grazie all'abbondanza di ossigeno.
Il fitoplancton ha così la possibilità di crescere rigoglioso, con il conseguente prolificare di zooplancton e di minuscoli crostacei. Diffusissimi, in questi mari, soprattutto i cosiddetti krill, crostacei lunghi 5-7 cm, che sono il piatto preferito dai grossi cetacei, megattera e balenottera azzurra in testa.

balenotteraE lo sapevano bene i balenieri, che si ponevano sulla scia di questi crostacei per arrivare alle prede più grosse! Rischiando l'estinzione proprio a causa della caccia, oggi le balenottere azzurre, che sono tra gli animali più grossi esitenti (20-30 metri di lunghezza), sono protette.
Il plancton é graditissimo anche da un'enorme quantità di pesci, dai salmoni alle lasche, che a loro volta sono una prelibatezza per orche, uccelli di diversa foggia e misura e foche. Sulla terraferma, invece, qualsiasi forma di vita é quasi impossibile. Solo qualche muschio e licheno che é riuscito ad attecchire spesso solo sul cosiddetto permafrost (o permagélo), cioé sul terreno perennamente gelato.

licheniLe cose vanno leggermente meglio, per quanto riguarda il discorso piante, spostandosi nelle isole che si trovano a latitudini inferiori. Pensate che neppure i batteri, che sono forse tra i microrganismi che più si adattano ad ogni circostanza, riescono a resistere alla rigidità del clima.
Tanto che, ad un certo punto, si é pensato persino di trasformare l'Antardide nel mega - frigorifero del mondo, riponendovi tutte le scorte alimentari che i paesi ricchi non riuscivano a consumare. Troviamo invece qualche animale vicino al mare, perché solo lì possono trovare qualcosa da mangiare. Si tratta soprattutto di uccelli marini (albatros, gabbiani e procellarie) e di pinguini.

foca elefanteE non manca l' "Imperatore" dei pinguini, la specie più grande. L'esemplare può raggiungere il metro d'altezza. Scorazzano qua e là anche alcune specie di foche tra cui, forse, la meno aggraziata e fascinosa: la foca elefante. Sei metri e mezzo di lunghezza per 35 quintali di peso. E con questa romantica immagine di foca che sembra essersi imbattuta in un tir con rimorchio, concludiamo il nostro breve viaggio nel sesto continente. Limitandoci ad augurargli una felice permanenza e un sereno futuro, in sintonia con i bioritmi della natura e della Terra, piuttosto che con quelli imposti dall'uomo.

Francesca Virgilietti

P.S. Hai qualche curiosità? Hai da proporre qualche COME & PERCHÉ ? SCRIVICI!

GiroNEWS torna all'home page di GiroNEWS
avanti